Scalinata Selaron: capolavoro di street art in Rio de Janeiro

Siamo sicuri che la parola “Selaron” e il suo capolavoro di street art, a molti di noi, non dirà nulla. I nomi più famosi di Rio de Janeiro, nonché luoghi più visitati e gremiti di turisti, sono certamente Copacabana, Ipanema oppure il Pan di Zucchero. Spiaggia, sole e mare sono le immagini che compaiono nella nostra mente alla parola “Rio” e difficilmente ci passerà per la testa di associare alla città brasiliana più famosa del mondo l’appellativo di “città d’arte”. In effetti, all’interno del post su Rio de Janeiro, la città meravigliosa, sono questi i principali elementi descritti. Tuttalpiù, se parliamo di arte e folklore locale, possiamo pensare al carnevale ed ai fisici mozzafiato che si vedono nel “Sambodromo“!

Ecco, questo avviene finché non ci si trova di fronte alla scalinata che collega le aree di Lapa e Santa Teresa: 215 scalini interamente ricoperti di maioliche recuperate da cantieri e mucchi di rifiuti urbani, trovati nelle strade di Rio, o donate da visitatori provenienti da tutto il mondo.

scalinata selaron.selaron.street art.rio.de.janeiro.lapa

«Ecco, Inge, prendi esempio da questo Selaron! Guarda che opera d’arte ha prodotto. Impara anche tu e fammi trovare una scalinata di crocchette in cucina.» [Rudy]

Scalinata Selaron, riconoscimento internazionale

Questa folle e coloratissima opera d’arte urbana è frutto dell’ingegno autodidatta di Jorge Selaron, pittore e ceramista cileno. L’artista, dopo essere nato in Cile nel 1947 ed aver girato più di cinquanta paesi nel mondo, nel 1983 si trasferì in una piccola casa di fronte alla scalinata desolata. La scala iniziò come progetto collaterale alla sua passione principale, la pittura, ma ben presto divenne per lui come un’ossessione. In quasi 20 anni, Selaron, ha posto oltre 2000 piastrelle, per la maggior parte di colore rosso, proveniente da oltre 60 paesi di tutto il mondo. Pezzi unici che rappresentano un “omaggio al popolo brasiliano”. Ed è sempre lui ad aver piantato gli ornamenti verdi che abbelliscono la scala ormai conosciuta come “Escadaria Selaron” che ha portato l’artista cileno a diventare cittadino onorario.

Passando da Lapa la mattina sarà possibile scattare qualche foto-ricordo, con la luce migliore. Sempre se non sono in corso le riprese di spot pubblicitari o videoclip. Ormai stiamo parlando di una delle opere più fotografata del Brasile che ha fatto parte, nel 2009, della presentazione “Rio emotiva” per la candidatura ai Giochi Olimpici 2016.

Scalinata Selaron, Street Art o moderno Azulejo? 

ll termine “street art” (arte urbana) è sempre rimasto piuttosto vago. Considerata inizialmente come forma di protesta giovanile, piuttosto che una vera e propria arte, si riferisce a quelle espressioni che si manifestano in luoghi pubblici. Questo avviene spesso illegalmente e nelle tecniche più disparate: con bombolette spray o adesivi artistici.

L’azulejo, invece, è una tipica decorazione dell’architettura che consiste in una serie di piastrelle di ceramica con una superficie smaltata e decorata. Al-zuleique è la parola araba che ha dato origine a quella portoghese azulejo e indicava la piccola pietra liscia e levigata. Nel XVIII secolo la “piccola pietra” invase chiese, palazzi, giardini e scalinate diventando uno dei principali elementi della decorazione portoghese.

A questo punto l’opera di Selaron potrebbe essere più vicina alla “street art”, vista la sua collocazione pubblica e la sua connotazione anti-conformista. Ma allo stesso tempo estranea allo stile, in virtù dell’uso delle piastrelle. Forse, vista l’iniziale passione per la pittura e considerato che più di trecento cocci sono stati dipinti a mano, potremmo considerare Selaron un vero e proprio “writers della piastrella”.

Scalinata Selaron: guarda il video

«Vedi, tu che non vuoi mai andare al museo ad ammirare le opere d’arte, alla fine l’arte è una cosa semplice. La puoi trovare anche per strada, in molti angoli di bellezza.» [Rudy]

__________________________________________________

Link e informazioni utili: Informazioni generali su Rio de Janeiro e sul turismo in Brasile.

Vedi anche: Hashtag Facebook #escadariaselaron e le principali bacheche Pinterest

__________________________________________________

Testi: Gripp@ + Rudy

Immagini: da Google Immagini

Video: Martin Versaille – You Tube

2 commenti


  1. un bel modo per viaggiare -almeno con la fantasia- questo tuo bel blog.
    grazie

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *